RECITAZIONE

Descrizione del corso

leonce“Leonce e Lena” di Georg Büchner
Un workshop di Roberto Aldorasi e Nicola Ragone al Palazzo Lanfranchi a Matera.

Destinatari del workshop: Attori (si richiede la pratica del proprio dialetto d’origine) e registi (in veste di uditori).

Fasi di lavoro
– Training  sull’artigianato dell’attore: la presenza scenica e la composizione della drammaturgia individuale all’interno dello spettacolo
– Analisi del testo
– Studio comparato con altri testi, fonti musicali, film, immagini pittoriche
– Lavoro sui personaggi: improvvisazione, relazione e composizione
– Il corpo musicale: esercitazioni di relazione fisica e vocale con la musica
– Esperimenti scenici: analisi, ideazione e montaggio di monologhi e scene collettive.

Il testo “Leonce e Lena” è uno degli esempi più felici e riusciti di Lustspiel (lett. commedia della lussuria), genere di impianto comico e argomento satiresco. Scritto da Buchner dopo il fallimento della rivoluzione ai danni del Granducato è la fuga a Strasburgo, “Leonce e Lena” contiene in una versione beffarda e irriverente, tutto lo spietato testamento politico e esistenziale di La morte di Danton: c’è l’impossibilita di ogni rivoluzione, la noia del rivoluzionario che non ha più niente da fare, il disgusto del dover essere nel compitino del mondo, l’ozio del pensiero è la frustrazione senza uscita della ricerca di un senso oltre quello che la dura e ostinata natura umana impone. Tutto pero vissuto con lo spirito del Carnevale, e non quello sbiadito che e giunto fino a noi fatto di mascherine inoffensive, ma quello crudele e gioioso del mondo alla rovescia che irride il potere e la morale ufficiali, quello grottesco e pagano del ciclo delle stagioni, delle infinite morti e rinascite: quello spirito naturale e sovversivo che accompagna il teatro fin dalle sue origini e che eredita il suo immaginario dalla cultura comica popolare. La vita del principe Leonce cambierà di colpo quando, in fuga dal suo palazzo insieme all’amico Valerio (fuga densa di indizi che ne fanno un viaggio nel regno dei morti dal sapore rituale) incontrerà la principessa Lena è la sposerà : il vecchio Leonce morirà , il nuovo Leonce sarà rè e nulla, ma proprio nulla, sarà più come prima.

Buchner è stato uno scrittore innovativo è visionario. Nato nel 1813, come Wagner, morì a soli 24 anni. La scrittura per il teatro si limita agli ultimi tre anni della sua vita è comincia proprio al termine della sua attività di rivoluzionario, intrecciandosi con quella di scienziato e filosofo. Con questo workshop si intende costruire un collettivo di giovani attori per esplorare l’originale e rivoluzionario mondo alla rovescia di Leonce e Lena, mondo che nasce nelle scena di Buchner come un doppio corrosivo e incendiario del mondo ufficiale. Si indagheranno i personaggi e le situazioni del testo attraverso la lente di un codice espressivo denso di immagini arcaiche, iperboliche e incivili, per scrivere con i corpi degli attori un concertato di visioni è suoni che annegano nel grottesco per poi rinascere, come in un rito di primavera, nella trama gioiosa e delicata dei gesti e delle relazioni di un mondo rinnovato. Come i protagonisti del testo di Buchner, gli attori partecipanti faranno esperienza dell’inverno e della primavera del proprio sentire, dell’inferno e del paradiso del loro essere, della loro immaginazione ee della loro espressivita.

Il workshop è la prima tappa di un percorso per la formazione di un collettivo di attori per la creazione  la messa in scena, entro Aprile 2017 nei centri per la creatività di Basilicata, di Leonce e Lena, con la regia di Roberto Aldorasi e Nicola Ragone.

 

Curriculum del corso

Il Curriculum è vuoto
Price
155.00€
Students
0
Wishlist
Categories
Ratings
View cart